Share

Misurazione accurata della frequenza cardiaca dal polso

La misurazione al polso della frequenza cardiaca ottica è un modo facile e pratico per monitorare la frequenza cardiaca. Per ottenere i risultati migliori, tenere presente i fattori che possono influire sulla misurazione della frequenza cardiaca:

  • L'orologio deve essere indossato a diretto contatto con la pelle. Tra il sensore e la pelle non deve esserci alcun indumento, non importa quanto sottile.
  • Potrebbe essere necessario indossare l'orologio in un punto più alto del braccio rispetto a dove si indossano normalmente gli orologi. Il sensore rileva il flusso sanguigno attraverso il tessuto. Più tessuto viene rilevato, meglio è.
  • Il sensore ottico potrebbe non fornire un rilevamento accurato della frequenza cardiaca durante le attività di nuoto.
  • I movimenti del braccio e la flessione dei muscoli (es. stringere una racchetta da tennis) possono modificare la precisione delle letture del sensore.
  • Quando la frequenza cardiaca è bassa, il sensore potrebbe non essere in grado di fornire letture stabili. Un breve riscaldamento di pochi minuti prima di iniziare la registrazione potrebbe essere d'aiuto.
  • La pigmentazione della pelle e i tatuaggi possono bloccare la luce e impedire letture affidabili del sensore ottico.
  • Per una maggior precisione e una risposta più rapida ai cambiamenti della frequenza cardiaca durante gli esercizi, si consiglia di utilizzare un sensore toracico di frequenza cardiaca compatibile, come Suunto Smart Sensor.
  • Le letture della frequenza cardiaca possono variare in base alla fisiologia, all'età e ad altri fattori strettamente legati all'individuo. Per via della loro fisiologia, alcune persone non riescono a ottenere letture stabili e accurate della frequenza cardiaca. Anche il livello di attività può influire sul rilevamento della frequenza cardiaca.


AVVERTENZA:
La tecnologia del sensore ottico di frequenza cardiaca al momento non è così precisa o affidabile come la misurazione toracica della frequenza cardiaca. La frequenza cardiaca effettiva potrebbe essere inferiore o superiore alla lettura del sensore ottico.