Share
12 maggio 2016

A un anno dai devastanti terremoti del Nepal, prosegue l'opera di ricostruzione

Animali al pascolo nella campagna nepalese (c) La Croce Rossa finlandese

Suunto ha donato 250.000 euro per la ricostruzione del Nepal, ricavati dalle vendite globali dell'orologio Ambit3 Peak Nepal Edition

Le due tremende scosse telluriche che hanno colpito il Nepal il 25 aprile e il 12 maggio 2015 hanno causato oltre 22.000 feriti. I due terremoti hanno inoltre danneggiato o distrutto numerose abitazioni, edifici e ospedali. Gli aiuti umanitari e i lavori di ricostruzione sono ancora un'emergenza in Nepal, nonostante sia trascorso un anno da quella tragedia.

Suunto Ambit3 Peak Nepal Edition

La campagna ha raccolto 250.000 euro per la Croce Rossa

A ottobre dello scorso anno, Suunto ha lanciato in tutto il mondo un'edizione limitata dell'orologio Suunto Ambit3 Peak Nepal Edition con l'obiettivo di sostenere le popolazioni del Nepal, assicurando aiuti umanitari e supporto per la ricostruzione. Per ogni orologio venduto, Suunto si è impegnata a donare 25 euro alla Croce Rossa. Questi orologi sono andati esauriti in poco più di sei mesi. Alla fine di aprile, a un anno esatto dal primo terremoto, è stata destinata alla Croce Rossa la somma di 250.000 euro.

“Ci fa molto piacere che i nostri clienti di tutto il mondo si siano uniti a noi nel sostenere una causa così importante e siamo molto riconoscenti per questo.” Per noi di Suunto e per i nostri clienti, l'orologio Ambit3 Peak Nepal Edition è un modo per ringraziare e aiutare un paese che ha dato così tanto all'alpinismo”, spiega Mikko Moilanen, presidente di Suunto.

La Croce Rossa vuole aiutare le persone a ricostruire la propria vita in Nepal

Grazie alla donazione di Suunto, la Croce Rossa sarà in grado di assicurare la ricostruzione di case e ospedali antisismici, nonché l'accesso ad acqua potabile non inquinata nei villaggi più remoti. La Croce Rossa vuole contribuire anche a procurare una fonte di sostentamento alle popolazioni locali, ad esempio attraverso l'acquisto di bestiame per rimpiazzare i capi uccisi dal sisma.

Anche l'ambasciatore di Suunto, Kilian Jornet, ha lanciato una campagna per sostenere la ricostruzione del Nepal. Chi desidera contribuire può farlo sostenendo la campagna #SOSNepal tramite Summitsofmylife. È altresì possibile inviare il proprio contributo per il paese attraverso la rappresentanza locale della Croce Rossa.

L'orologio Suunto Ambit3 Peak Nepal Edition non è più disponibile in magazzino, ma è comunque possibile verificarne l'eventuale disponibilità contattando il proprio rivenditore Suunto.


Informazioni su Suunto

Suunto nasce nel 1936 quando il suo fondatore, l'ingegnere Finlandese appassionato di orienteering Tuomas Vohlonen inventa il metodo per la produzione in serie delle bussole a liquido. Da allora Suunto è stata sempre in prima linea in fatto di design e innovazione tecnologica per quanto riguarda orologi sportivi, computer per immersioni e strumenti per lo sport utilizzati dagli amanti dell'avventura di tutto il mondo. Per andare in cima alle montagne o in fondo al mare bisogna essere ben equipaggiati, sia fisicamente sia mentalmente, e per questo c'è Suunto, sempre al fianco di tutti gli appassionati di outdoor alla ricerca di nuove conquiste.

Il quartier generale e gli stabilimenti di produzione Suunto si trovano a Vantaa in Finlandia. Suunto impiega oltre 400 dipendenti in tutto il mondo e distribuisce i propri prodotti in più di 100 Paesi. Insieme agli altri marchi Salomon, Arc'teryx, Atomic, Wilson, Precor, Mavic ed Enve, la società è controllata da Amer Sports Corporation.

Indietro
Il nuovo Suunto Traverse Sapphire Black continua la tradizione del marchio finlandese
Avanti
Wolfgang Hell e Suunto prima assoluta sulla Cima Brenta Alta